Alcolismo programma sociologico

Alcolismo tra i minorenni

Aiuti alla donna se lalcolizzato di marito

Nel tanto parlare e discutere sulla tossicodipendenza, molto spesso si dimentica il problema più diffuso e grave presente nel nostro, come in altri paesi: alcolismo programma sociologico, una realtà purtroppo sottostimata e trascurata.

Come vedremo vi sono ragioni di carattere economico, sociale e culturale perchè questa colpevole trascuratezza avvenga. Negli Stati Uniti, in Inghilterra, in Francia, nei paesi più evoluti d'Europa vi sono studi, statistiche, strutture e competenze su una patologia che ogni anno miete migliaia di vittime.

Non è alcolismo programma sociologico il vino o l'alcol in genere che va demonizzato, alcolismo programma sociologico si deve intervenire per la creazione di una coscienza circa gli effetti di tale sostanza su alcolismo programma sociologico predisposti e realizzare una prevenzione basata sulla corretta informazione, le statistiche e gli studi. In Italia vi sono enti ed istituti che hanno compilato e compilano statistiche sull'alcolismo. ISPES, Ministero della Salute ed altri ancora ma io credo sia impossibile quantificare un fenomeno che per diffusione è alcolismo programma sociologico ed antico come il mondo.

Alcolismo programma sociologico malattie alcol-correlate sono molteplici: migliaia di persone muoiono ogni anno per cirrosi epatica, pancreatite, complicazioni cardiovascolari, incidenti stradali, sul lavoro, suicidi, omicidi in stato di alterazione alcolica Vi sono poi le patologie menomanti totali o parziali: polinevrite tossica, demenza alcolica, epatopatie, impotenza sessuale, ulcere, insorgere di gravi stati di ansia e depressione, assenteismo sul posto di lavoro E' presente poi una stretta relazione tra alcol e criminalità: violenza sessuale, incesto, violenze su minori Tutto questo comporta spese astronomiche in termini economici e sociali, specialmente se si considera che oltre al costo per le cure sanitarie ed i ricoveri ospedalieri bisogna aggiungere quelli della mancata produttività.

Il costo maggiore è comunque quello sociale ed umano. Tutta la famiglia viene coinvolta nell'alcolismo di un suo componente e sono soprattutto i bambini a risentire in seguito dell'ambiente disadattante nel quale sono vissuti. Tali bambini più di altri saranno esposti in seguito alla probabilità alcolismo programma sociologico divenire alcolisti a loro volta, anche perchè recenti studi parlano di componente genetica che interagisce con le cause economiche, sociali e culturali che rappresentano il principale terreno alcolismo programma sociologico per l'insorgere di tale tossicodipendenza.

E' proprio il caso di dire che le vie dell'alcolismo sono infinite. Infatti sono tali e tante le situazioni di carattere psicologico, sociologico ecc. Nelle campagne e nei centri rurali è diffuso il cosiddetto "alcolismo culturale".

Il vino è frutto della terra e del lavoro dell'uomo che l'ha adoperato nei secoli come alimento, bevanda, conforto nei dolori e premio nella buona sorte; esso assume quindi le sembianze di un mitico elisir contro tutti i mali ed i dolori della vita. In effetti, essendo l'alcol una sostanza psicoattiva, disinibente ed ansiolitica, offre a chi ne fa uso l'illusione che la fatica quotidiana del vivere venga mitigata dalla sua assunzione; ma il prezzo che si rischia di pagare è l'intossicazione e la dipendenza.

Alcolismo programma sociologico sono persone che accedono al bere per motivi contingenti come un grave lutto, un dolore, una "mancanza" di fronte alla quale non trovano in se stessi la forza per reagire; ma anche in questo caso il sollievo prodotto dal bere nel tempo potrà diventare abitudine e poi dipendenza.

Questi casi si definiscono come alcolismo primario; la terapia è quella di non cercare di risalire alle cause scatenanti ma affrontare subito il sintomo "bere", cioè sospendere l'assunzione di alcol e ricondurre queste persone alla responsabilità della conduzione della propria vita. L'alcolismo è alcolismo programma sociologico pessimo compagno di persone affette da malattie mentali vere e proprie quali schizofrenie o psicopatie di vario genere; in alcolismo programma sociologico caso l'alcolismo viene definito come "secondario" in quanto subordinato alla malattia mentale.

L'alcolismo femminile, peraltro diffusissimo, merita qualche considerazione particolare, nel senso che oltre a tutte le motivazioni di cui abbiamo parlato, ve ne sono anche di specifiche che attingono alla condizione femminile dal punto di vista sociale, culturale e psicologico.

Esiste infatti il cosiddetto "alcolismo della casalinga". La donna che si sente emarginata dai grandi spazi della vita, confinata tra le pareti domestiche ed adibita a mansioni spesso riduttive per le proprie capacità intellettuali, vive in uno stato di frustrazione sufficiente a spingerla nel mondo dell'alcol usandolo come ariete nei confronti delle terribili mura che la alcolismo programma sociologico.

L'approccio terapeutico in questi casi parte dalla disintossicazione in ospedale che permette all'individuo ammalato, una volta vinte le sue resistenze, di comunicare con gli altri e di cominciare la vera cura dell'alcolismo: il recupero. La cosa più difficile da affrontare per aiutare tali persone è convincerle ad ammettere il loro stato di dipendenza da alcol; questa difficoltà deriva principalmente dal fatto che i bevitori ossessivi sono quasi sempre degli "adulti-bambini" i quali al di là della loro spesso alcolismo programma sociologico intelligenza, presentano caratteristiche peculiari del bambino, come la mancanza di responsabilità, l'immaturità emotiva, affettiva e morale.

Essi sono spaventati dalla vita, non possedendo o credendo di non possedere i requisiti necessari per affrontarla. Eliminare l'alcol per loro è come togliere il guscio ad una tartaruga. I mezzi più comuni che essi adoperano per difendere il loro bere sono meccanismi di difesa dell'IO, quali per esempio la razionalizzazione: "Mia moglie alcolismo programma sociologico mi capisce", "Il lavoro non mi soddisfa", I miei figli Non vi sono, a quanto mi risulta, casi di alcolizzati che riprendono a bere in maniera normale e protraggono nel tempo questa moderazione, o se vi sono, rappresentano casi talmente alcolismo programma sociologico che non possono fare statistica.

Conosco invece purtroppo molti casi di alcolisti che, dopo anni di astinenza, hanno ricominciato a bere come ed anche peggio di prima, per il solo fatto di credersi ormai al sicuro in virtù degli anni trascorsi in sobrietà. L'alcolista che smette di bere diventa una persona perfettamente normale, che rimarrà con i suoi problemi personali come tutti gli altri, ma troverà alcolismo programma sociologico sè la forza di affrontarli alla alcolismo programma sociologico.

Nei miei venti anni trascorsi come animatore di riunioni di gruppo per alcolisti ho avuto la possibilità e la fortuna di acquisire sul campo non soltanto conoscenza dell'alcolismo, ma alcolismo programma sociologico diversità dei comportamenti della gente, della complessità dei problemi che la tormenta, della sofferenza, della solitudine e dell'emarginazione che il bere comporta.

Il nostro programma di recupero è ormai collaudato nel tempo e negli anni ha aiutato tantissimi alcolisti e le loro famiglie. Nell'Associazione Nazionale Contro il Disagio e l'Alcolismo, dove io svolgo il mio volontariato, procediamo in questo modo: L'alcolista viene accolto, alcolismo programma sociologico o con i membri della sua famiglia che intende avere con sè; nelle prime riunioni ascolta le storie degli altri alcolisti recuperati, storie che contengono elementi da comparare alla propria vissuta esperienza e che lo mettono di fronte a realtà mai confessate neanche a se stesso.

Un giorno, alla fine, anche lui parlerà e dirà cose che non osava confessare a nessuno; parlerà del suo egoismo, della sua incapacità di amare, della sua solitudine, del suo senso di inferiorità, della sua aggressività, della sua non accettazione di sè e quindi dell'odio che prova per se stesso, della sua mancanza di senso della alcolismo programma sociologico, della sfiducia alcolismo programma sociologico propri mezzi, della paura di sbagliare che lo porta invariabilmente all'errore, del senso di fallimento che prova ogni volta che si accinge ad affrontare qualunque difficoltà; parlerà insomma della sua mancanza di amor proprio e dell'insufficiente stima di se stesso.

Ma il gruppo lo accetterà per quello alcolismo programma sociologico èle maschere dunque cadranno perchè ormai inutili. Con la comprensione del proprio comportamento alcolico arriverà a provare orrore per il passato, ma senza sentirsi in colpa, perchè vittima di un meccanismo subdolo ed inquietante; acquisirà responsabilità, autostima e con le azioni quotidiane compiute in questa nuova etica, il significato del proprio valore e una nuova speranza nella vita.

Nel gruppo i coniugi alcolismo programma sociologico confrontarsi alla pari, senza accendere polemiche come in casa, perchè il conduttore del gruppo ed i suoi componenti medieranno le loro posizioni. Protratta nel tempo, insieme all'approfondimento di altri importanti temi, questa frequenza produrrà dei cambiamenti radicalmente positivi nel comportamento degli alcolisti, favorirà la crescita emotiva ed affettiva che sarà il vero recupero, perchè chi impara ad amarsi e rispettarsi non si odierà più e quindi, non vorrà più uccidersi usando l'alcol come arma.

E' difficile per un alcolista arrivare a trovare il coraggio e l'umiltà per entrare in un gruppo come questo, ma se avrà la fortuna di essere tanto disperato da scegliere la vita anzichè la morte, la sua speranza lo salverà. Cerca nel sito. Navigazione Home. Alcolismo: molti ne soffrono, pochi lo conoscono.

Copyright © All Rights Reserved. 2018
Proudly powered by WordPress | Theme: BetterHealth by CanyonThemes.