Valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo

LA DIPENDENZA da ALCOL e FARMACI mi ha portato alla depressione.

Cliniche su cura di alcolismo Barnaul

Gentile cliente, per migliorare le performance tecniche di Altalex e del Suo profilo personale, la invitiamo a recuperare la password cliccando sul pulsante OK. La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione. Indice - Premessa - 1. Introduzione - 2. La personalità e il danno non patrimoniale - 2.

Danno Psichico - 2. Danno Esistenziale - 2. Danno Morale - 2. Metodologia - 2. La Diagnosi - 3. Relazioni in tema di danno biologico-psichico e di pregiudizi esistenziali - 3.

Schema di relazione - 3. Metodologia nello svolgimento delle attività - 3. Esame Psichico - 3. Conclusioni - 4. Quantificazione Danno da pregiudizio esistenziale - 5. Quantificazione Danno Psichico in assenza di lesioni encefaliche - 6. Proposta di quesito per la valutazione del Danno Psichico valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo da pregiudizi esistenziali - 7. Giurisprudenza - 8. Infine, lo scopo è dunque quello di rendere maggiormente obiettiva la valutazione valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo in funzione di chi subisce un trauma e un danno, con le conseguenti ricadute giudiziarie.

Il danno psichico ed il danno da pregiudizio esistenziale devono essere risarciti, quali danni non patrimoniali, ex art. Ad oggi, nonostante la continua evoluzione giuridica e sociale del sistema risarcitorio italiano, persiste in una concezione esclusivamente medico legale del danno valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo persona, mentre ai fini valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo un completo ed esauriente accertamento del danno non patrimoniale è necessaria anche una indagine diagnostica valutativa a carattere specialistico psicologico forense e soltanto in caso di accertata patologia psichica anche psichiatrico forense.

La Personalità e il Danno Non-Patrimoniale. La personalità è espressione peculiare dell'individuo ed è il risultato della naturale interazione di molteplici e multiformi fattori. Ogni individuo reagisce in maniera diversa ai vari eventi con i quali è costretto ad interagire, e gli eventuali traumi causati da eventi esterni non necessariamente configurano lo stesso livello di problematicità; infatti la risposta patologica dipende da numerosi fattori tra cui, oltre alle condizioni mentali della persona al momento del verificarsi dell'evento, il modo del tutto personale di spiegarsi l'evento all'interno della storia della propria vita e il significato personale che la persona stessa attribuisce all'evento [5].

Nella valutazione del danno alla persona gli illeciti e i reati si configurano come eventi psicosociali stressanti che possono generare un trauma di natura psichica. Da un punto di vista della vita psichica i traumi causano angoscia, paure immotivate e destabilizzanti, ripiegamento e chiusura emotiva, valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo ad arrivare a vissuti di rovina e morte.

In base ai recenti orientamenti giurisprudenziali Sent. Si osserva, in realtà, una difficoltà nel differenziare i sintomi e le sindromi che accompagnano tali problematiche, in quanto in molti casi si tratta di modificazioni quantitative - qualitative di interpretazioni e valutazioni che devono essere necessariamente analizzate caso per caso.

A grandi linee, si potrebbe associare il danno psichico ai nuclei psicotici, anche transeunti, e a gravi forme di nevrosi, mentre il danno morale e quello esistenziale presentano caratteristiche più assimilabili a problematiche nevrotiche valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo - lievi.

Il danno psichico si differenzia dal danno valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo poiché non ha valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo manifestazione esteriore tangibile.

Infatti, mentre la lesione fisica lascia un segno evidente, il trauma psichico è caratterizzato da manifestazioni che riguardano appunto la psiche e che spesso non hanno ripercussioni visibili sul corpo del soggetto. La menomazione psichica consiste, quindi, nella riduzione di una o più funzioni della psiche.

Il danno morale, in sintesi, viene tradizionalmente definito valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo il turbamento psichico soggettivo e transeunte causato dall'atto illecito; più precisamente viene identificato con la "sofferenza", cioè con lo stato di prostrazione ed abbattimento provocato dall'evento dannoso [11]. Fondamentale, per questo tipo di valutazione, è il ruolo del CTU che deve accertare l'esistenza o meno, del trauma psichico, valutando se il danneggiato ha subito una compromissione, una menomazione, una riduzione della sua capacità di comprendere e di accettare la realtà, attraverso processi di adattamento non più equilibrati.

Relazioni in tema di danno biologico-psichico e di pregiudizi esistenziali incarichi singoli o collegiali. Il fatto. Esame della documentazione. Esame obiettivo. Colloqui Clinici. Accertamenti psicodiagnostici. Considerazioni conclusive. Il criterio di quantificazione che proponiamo parte dalla suddivisione del danno in fasce di gravità. Sono state individuate cinque diverse fasce corrispondenti ad altrettanti intervalli percentuali.

Sono presenti gravi turbamenti nelle relazioni interpersonali valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo lavorative. Tali reazioni non creano significativi turbamenti e possono apparire come normali reazioni a significativi stress. Gli episodi traumatici e i reati sono eventi non normativi e non scelti che possono produrre situazioni di stallo o alterare in modo peggiorativo il funzionamento familiare. La famiglia deve essere intesa come entità relazionale complessa, costituita da più sottosistemi: la coppia, il sistema genitoriale, il sistema filiale e il sistema allargato nonni-nipoti.

Le variabili che devono essere prese in considerazione per la valutazione del danno in questa area sono:. Si tratta di alterazioni che impediscono lo svolgimento delle abituali attività di riposo in tempi sufficienti per potersi riposare. Si tenga presente che anche alterazioni nel senso opposto eccessivo bisogno di riposare o eccessiva sonnolenza sono considerate delle alterazioni in senso peggiorativo, in quanto interferiscono con il funzionamento psico-sociale della persona.

Per attività di riposo non si intende soltanto il sonno, ma anche quei passatempi che richiedono un basso livello di attivazione fisica e mentale, come la visione di un film o la lettura di un libro. Danno medio: Si tratta di alterazioni che non producono conseguenze sulla salute della persona, ma interferiscono significativamente con la quantità e la qualità delle attività di riposo. Danno moderato: Si tratta di alterazioni che interferiscono in modo moderato con la quantità e la qualità delle attività di riposo.

Danno lieve: Si tratta di alterazione transitorie e brevi che durano per un periodo di tempo limitato, generalmente non più di due o tre settimane consecutive. I passatempi e le attività ricreative che devono essere valutate sono quelle che richiedono un certo grado di attività fisica e mentale; alcune attività ricreative possono essere relativamente isolate pittura, modellismo, ecc.

Danno gravissimo : Cessazione di ogni impegno o attività sportive o ludiche in atto. Le attività ricreative sono rare e inesistenti. Danno grave : Diminuzione significativa e marcata di ogni impegno o attività ricreative.

Danno moderato : Partecipazione discontinua a impegni o attività ricreative. La partecipazione alle attività ricreative avviene solo se forzata. Danno lieve: Sporadici disagi o altri ostacoli che interferiscono con i passatempi e le attività ricreative. Tendenza a dilazionare inviti di attività creative e ludiche. Non devono essere considerati nella valutazione le relazioni con persone che hanno rapporti di parentela o hanno un rapporto professionale con la persona in esame medici, educatori, ecc.

Danno gravissimo : Interruzione totale delle relazioni non parentali. Le attività relazionali sono rare e inesistenti. Si tratta di situazioni in cui è presente una interruzione totale delle relazioni amicali che possono essere accompagnate dal rifiuto di vedere gli amici, elusione dei contatti telefonici e possibili frequenti e aggressivi litigi con gli amici.

Danno grave : Drastica diminuzione dei rapporti sociali. La drastica diminuzione dei rapporti solitamente è accompagnata dal timore di giudizi negativi, dal deterioramento dei rapporti e dalla perdita di considerazione. Danno medio: Perdita di interesse per le relazioni sociali. Le persone appaiono isolate e dipendenti dalla famiglia. Danno moderato: Tendenza a dilazionare gli svaghi condivisi con il gruppo di pari. Disagio o altri ostacoli che interferiscono con la socializzazione, è presente generalmente insoddisfazione per la propria vita sociale.

Danno lieve: Tendenza a svolgere e preferire attività solitarie e scarsa convivialità. Sono presenti sporadici disagi o lievi ostacoli alla socializzazione.

Vengono illustrate di seguito solo quelle più frequenti. Danno medio: Diminuzione della qualità e della frequenza dei rapporti sessuali che sono vissuti come insoddisfacenti. Danno grave: Il posto di lavoro è conservato ma risultano compromesse le potenzialità e la crescita professionale. Alto rischio di perdere il posto di lavoro.

Danno valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo la persona non rischia di perdere il lavoro, ma le difficoltà incidono sulla produttività e sulle potenzialità professionali valutazione medico-legale e psichiatrica ad alcolismo. Danno moderato: le difficoltà incidono in modo significativo sulla produttività e non sulle potenzialità professionali future.

Danno lieve: difficoltà che incidono in modo transitorio sulla produttività e non sulle potenzialità professionali. Quantificazione danno psichico in assenza di lesioni encefaliche [14]. Pertanto, nella valutazione e quantificazione percentuale del danno psichico conseguente ad eventi traumatici, è importante comprendere sia il grado di compromissione funzionale sia come questo influenzi le capacità della persona capacità legali, responsabilità, invalidità etc.

Classi AMA. Nessun pregiudizio per le attività quotidiane, comportamento sociale adeguato, capacità di concentrazione normale, adattamento normale. Tale condizione non comporta danno alla persona. Non è presente nessuna sintomatologia e nessun disagio nel funzionamento sociale o familiare o lavorativo.

La sintomatologia è lieve, ed è presente un lieve disagio nel funzionamento sociale o familiare o lavorativo. I confini tra sé e gli altri possono essere instabili.

I meccanismi di difesa utilizzati per far fronte alle angosce depressive, persecutorie o confusionali si alternano tra arcaici ed evoluti. I meccanismi di difesa utilizzati per far fronte alle angosce depressive, persecutorie o confusionali si possono alternare tra arcaici ed evoluti, ma prevalgono quelli arcaici come scissione, proiezione, idealizzazione e svalutazione primitive, negazione, acting-out.

I meccanismi di difesa sono arcaici e primitivi: scissione, identificazione proiettiva, proiezione, diniego, dissociazione, idealizzazione, acting-out, somatizzazione, regressione, fantasia schizoide. Eventi come il mobbing, il burn-out, il lutto patologico, lo stalking, ecc. Traumi o esperienze traumatiche, specialmente se avvenute in età evolutiva, possono produrre alterazioni psicostrutturali che possono configurarsi come dei veri e propri disturbi di personalità.

Nel proporre una quantificazione di questi disturbi si è ritenuto opportuno ricorrere alle teorie di Kernberg che identifica tre grandi organizzazioni di personalità nevrotica, borderline, psicotica. Coniugando il DSM e le teorie di Kernberg è possibile rappresentare il livello di gravità dei disturbi di personalità nel seguente modo:.

Organizzazioni di personalità Kernberg. Proposta di quesito per la valutazione del danno psichico e da pregiudizi esistenziali.

Copyright © All Rights Reserved. 2018
Proudly powered by WordPress | Theme: BetterHealth by CanyonThemes.