Che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato

Il genitore narcisista

Perché è impossibile smettere di bere subito

Indice Prefazione: Rudolf Steiner che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato a operai pag. Proteine, grassi, carboidrati e sali pag. La scienza dello spirito descrive come interagiscono spirito e materia pag. Radici, erbe, frutti. Crudismo e vegetarianismo pag.

Perci la dieta vegetariana presuppone un corpo pi forte che non tutti hanno pag. Alimentazione dei bambini. Temprare il corpo e concimare i campi pag. Cosa fa lalcol nel che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato delluomo? Il malessere seguente alla sbornia mostra il ribellarsi di tutto lorganismo pag. Quel che serve essere informati sui fenomeni pag. Rudolf Steiner parla a operai Queste conferenze, che Rudolf Steiner tenne al termine dalla sua vita, rappresentavano anche per lui qualcosa di particolare.

Colui che per anni aveva creato una scienza dello spirito fatta per tutti parla ora a persone semplici, ad operai, per i quali non c da presupporre una cultura speciale, ma il semplice essere uomini. In queste conferenze si percepisce come Steiner sia del tutto a suo agio tra questi lavoratori: tante volte aveva detto che la sua scienza dello spirito fatta per tutti indistintamente e che il sano buon senso, comune a tutti gli uomini, pu trovarla convincente.

Ovunque si nota la sua gioia nel poter contare sul buon senso ancora illeso di questi operai. Spesso aveva detto che nella cultura moderna sono presenti due correnti: luna conduce al declino e laltra, che si trova nel suo stadio iniziale, in ascesa.

Intendeva in fondo la borghesia da un lato e la classe operaia dallaltro. Aveva trovato poca disponibilit nella societ conformista ad incamminarsi verso una scienza dello spirituale che superi il materialismo. Contemporaneamente vedeva che la classe operaia era quasi affamata di una scienza dello spirito, anche se non ne era sempre consapevole.

Anche a quel tempo loperaio viveva la cosiddetta cultura come qualcosa che Poco prima della sua morte Rudolf Steiner ebbe per la prima volta la possibilit di parlare a pi riprese proprio con questo ceto inferiore, attingendo alla ricchezza della sua scienza dello spirito.

La Casa Editrice Archiati considera un suo compito particolare la pubblicazione di queste conferenze. Sin dagli inizi il suo intento stato quella di rendere accessibile a tutti gli uomini la scienza dello spirito di Rudolf Steiner, indipendentemente dalla loro formazione, classe sociale o provenienza culturale. Questa scienza dello spirito per un verso universalmente umana, rivolta ugualmente a tutti gli uomini, daltro canto parla allindividuo, alla facolt pensante e al libero volere di ogni singolo.

Le conferenze di Rudolf Steiner per gli operai rappresentano in forma pura quello che le Edizioni Archiati vorrebbero far conoscere e mettere a disposizione di tutti gli che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato, perch tutti vi vengono considerati ugualmente tali e rispettati ciascuno nella sua dignit umana come il valore pi alto.

Le presenti che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato si tenevano dopo colazione e dopo le prime ore di lavoro, in un orario nel quale gli operai non erano troppo stanchi ed erano pi ricettivi.

Esse rientravano nel loro orario lavorativo. Gli operai stessi, non Rudolf Steiner, sceglievano i temi da trattare. Egli lasciava a loro di porre le domande che stavano loro a cuore. Non vi erano temi che lui considerasse importanti: gli argomenti Il lettore di oggi osserver da s quale arte si esprime nel linguaggio di queste conferenze: semplice, estroso, profondo, pieno di umorismo e soprattutto umano. Talvolta le cose pi profonde e complesse vi vengono illustrate con la pi grande semplicit.

E sempre ci si meraviglia di quel che luomo Rudolf Steiner che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato raccontare sugli argomenti pi disparati che ci siano. Ogni lettore ragionevole dovrebbe chiedersi: da dove prende tutto ci? Sicuramente non solo dalla percezione sensibile! E se ci fosse qualcosa di scienticamente non solido o anche leggermente inesatto, non lavrebbero i suoi molti avversari gridato ai quattro venti in tutti questi anni?

Costoro hanno nora trovato sostanzialmente un solo modo per mettersi ai ripari da Rudolf Steiner: ignorarlo. Forse solo loro sono in grado di farlo! Viktor Stracke, uno degli operai di allora, racconta le esperienze dei lavoratori con Rudolf Steiner. Scrive: Eravamo tanto riconoscenti al Dottor Steiner per il bene che ci voleva, per la saggezza che schiudeva ai nostri occhi. Era felice delle nostre domande e di poterci parlare. E spesso ho potuto constatare che un tema trattato con noi al mattino lo riprendeva alla sera nelle conferenze per gli antroposo, perch la questione era, per cos dire, nellaria.

Ma il Si potrebbe forse dire che parlava come fosse uno di noi. Eppure ne avevamo un gran rispetto, la maggior parte di noi aveva il batticuore. Spesso si discuteva per giorni su chi dovesse porre una domanda e quale. In: Erinnerungen an Rudolf Steiner, a cura di E. Beltle e K. Vierl, Che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato Freies Geistesleben,pag. Hanno trovato dozzinale il linguaggio di queste conferenze, uno di loro lo ha denito trasandato.

Non questa la prova che oggi, non meno che allora, il ceto alto della societ conosce a malapena quello che considera basso, e forse nemmeno sa che spesso proprio questo ceto pu immettere nella lingua una vivacit completamente diversa?

Perch la lingua si che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato orientare solo alla borghesia dominante e non anche ai milioni di cosiddetti operai che pure hanno il diritto di appropriarsi della loro lingua materna a modo loro? Ma di nuovo Viktor Stracke ci racconta quanto diversamente la pensasse Steiner stesso pag. Le conferenze per gli operai sono molto importanti! Allora, signori miei, di che vogliamo parlare oggi? Operaio: A proposito di alimentazione, vorrei chiedere che tipo di rapporto c in altri paesi con lalimentazione a base di patate, se diverso da quello, ad esempio, degli europei.

Rudolf Steiner: Allora riprendiamo la questione alimentare, la questione del rapporto della nutrizione con il mondo spirituale. Sapete bene che la patata stata introdotta solo in tempi recenti. Vi ho gi detto che nellEuropa di una volta non esisteva unalimentazione a base di patate, le popolazioni che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato allora si nutrivano in modo che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato, con prodotti essenzialmente diversi.

Ora non possiamo ovviamente decidere la questione senza osservare la relazione del mondo spirituale con lalimentazione. Vi ricorderete ho gi accennato una volta a queste cose che luomo vive in realt di una variet di prodotti. Innanzitutto vive di proteine, v. Come prima cosa abbiamo allora le proteine. Poi luomo assume in s anche i grassi non solo quelli che consuma direttamente come grassi animali, anche i grassi sono contenuti ovunque. Sapete che gli alimenti contenenti grassi vengono anche trasformati in altri prodotti, come ad esempio il latte in formaggio, e cos via.

Il terzo alimento costituito dai carboidrati. Naturalmente lo riceviamo anche dagli altri alimenti, ma sostanzialmente contenuto in cibi quali grano, segale, lenticchie, fagioli e anche nella patata, dove presente in misura predominante. Lultima cosa che necessita alluomo per vivere, da lui considerata solitamente come un semplice supplemento ma che invece particolarmente necessaria alla vita, sono i sali.

Noi assumiamo i sali innanzitutto sotto forma di sale da cucina, ma, di nuovo: tutti gli alimenti contengono sali. Cos che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato dire che perch luomo possa vivere, lalimentazione umana deve essere costituita di proteine, grassi, carboidrati e sali.

Vediamo ora cosa signicano per luomo questi diversi elementi che assumiamo sotto varie forme, in quanto ab Prendiamo innanzitutto i sali.

Per quanto assunti in piccole quantit, i sali rappresentano in realt per luomo un elemento straordinariamente importante, non solo un genere voluttuario. Noi saliamo i nostri cibi non solo per riceverne, diciamo, un gusto piacevolmente salato: la ragione per cui noi saliamo i nostri cibi che solo cos possiamo pensare.

I sali devono giungere, come alimento, no al cervello per permetterci di pensare. Essi hanno a che fare pi di ogni altro cibo con il nostro pensiero. Se, ad esempio, qualcuno tanto ammalato da depositare nello stomaco o nellintestino tutto il sale che mangia, anzich inviarlo al cervello per via del sangue, costui diventa deciente, scemo.

Questo importante. Se esiste lo spirito, chiaro che per poter agire sulla terra esso deve agire nelle sostanze. Proprio chi coltiva la scienza dello spirito deve conoscere lazione dello spirito nella sostanza.

Altrimenti sarebbe come dire: Costruire macchine qualcosa di materiale. Ma noi siamo persone spirituali, non vogliamo nulla di materiale, dunque non vogliamo comprare ferro e acciaio, vogliamo costruire macchine a partire dallo spirito. Questa ovviamente unassurdit. Occorre avere il materiale che fare se il padre il tiranno e lalcolizzato fare una macchina.

Cos, nella natura lo spirito creatore ha bisogno di ma E se ostacolato nel suo modo di usare la materia, se il sale anzich penetrare nel cervello tramite il sangue, si deposita nello stomaco o nellintestino, luomo diventa stupido.

Per la questione non cos semplice. Luomo non pu assimilare il sale direttamente come si presenta esteriormente in natura. Se voi lo si potrebbe addirittura fare praticaste un piccolo forellino nel cervello di qualcuno e vi introduceste del sale, non servirebbe a nulla, in quanto il sale deve passare per lo stomaco. Nello stomaco, nellintestino osservate come gi si scioglie sulla lingua viene disciolto ancora pi nemente, divenendo sempre pi diluito. Quel che luomo fa con il sale, gli rende possibile di arrivare al cervello in uno stato gi spiritualizzato.

Quindi la questione non semplice come sembrerebbe se si desse il sale direttamente al cervello. E chi non in grado di ottenere lazione del sale nel cervello, diventa stolto. Consideriamo ora i carboidrati.

Sono contenuti prevalentemente nei piselli, nei fagioli, nel grano, nellavena o nella patata. Consumando questi, noi consumiamo carboidrati. Essi contribuiscono in particolare al fatto che noi uomini possediamo la forma umana. Se non mangiassimo carboidrati, la forma umana subirebbe tutte le possibili distorsioni.

Il naso non si forme

Copyright © All Rights Reserved. 2018
Proudly powered by WordPress | Theme: BetterHealth by CanyonThemes.