Il bere fermato che fare di sera

9 Casi In Cui Proprio Non Dovresti Bere Acqua

Se è possibile sostituire la vodka con cognac nella prova

La Sardegna è sicuramente famosa per il suo mare e le spiagge che lambiscono le coste, tuttavia anche la parte interna dell'isola è ricca di località che meritano di essere visitate. Un posto ideale per trascorrere il bere fermato che fare di sera week end è Nuoro, il capoluogo sardo.

Questa città immersa nella verde vallata del Monte Ortobene, ricca di tradizioni, arte e storiaoffre diverse possibilità e chi decidesse di visitarla non rimarrà deluso.

Scopriamo insieme cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera a Nuoro. L'area, di 1. Sulla cima del monte Ortobene si trova la Statua del Redentorementre il punto più panoramico è il Cuccuru Nigheddu.

Questo Museo, uno dei più grandi della Sardegna nel suo generevenne costruito tra gli anni cinquanta e sessanta sul Colle di Sant'Onofrio. E' suddiviso in tre aree il bere fermato che fare di sera in sei ambienti dove è possibile ammirare abiti tradizionali, gioielli, strumenti musicali tipici del periodo compreso tra il XIX secolo e il primo cinquantennio del XX secolo.

Nel museo sono presenti le testimonianze di artisti locali del ventesimo secolo e una raccolta unica di disegni e ceramiche di Salvatore Fancello. Ogni anno il Man allestisce anche 4 mostre temporanee e organizza numerosi laboratori didattici di grafica e pittura. Nuoro, ha voluto rendere omaggio alla scrittrice Grazia Deledda, premio Nobel per la letteratura nelcon un museo a lei dedicato. Grazie alla generosità della nuora della scrittrice che ha donato manoscrittifotografie e oggetti personali della donnail 5 marzo è stato aperto il Museo Deleddiano.

L'attuale esposizione mette in evidenza il legame tormentato che la scrittrice aveva con Nuoro e le vicende personali, letterarie successive al suo trasferimento a Roma. L'edificio ha uno stile piuttosto semplice con una facciata larga e bassa, un portale decorato con rilievi in pietra e un bel rosone proprio sopra al portale.

All'interno sono conservati affreschi del settecento ispirati alle decorazioni di epoca paleocristiana. L' edificio di impronta neoclassica ha una bella facciata a due ordini e un doppio campanile mentre l'interno è costituito da una navata unica con alcune cappelle laterali. Spicca un dipinto del raffigurante il Cristo Morto attribuito ad Alessandro Tirini.

Nel centro storico della città si trova la piazza principale dedicata al celebre poeta nuorese Sebastiano Satta. Ha una forma irregolare con un pavimento di granito e massi sui quali spiccano delle statuine in bronzo dello scultore Costantino Nivola. Tutto intorno edifici e palazzi dipinti di bianco donano all'ambiente luminosità. Questo Museo è dedicato a Francesco Ciusagrande artista vissuto dal al a Nuoro, considerato l' iniziatore della scultura moderna sarda.

La maggior parte dei suoi lavori in marmo si ispirano al mondo pastorale e alle usanze nuoresi ma ci sono anche opere in ceramica. Il Museo si trova all'interno dell'ex tribunale di Nuoro, un grande edificio restaurato di recente che in passato è stato anche sede di un antico convento.

Composto da 6 sale contiene circa 60 opere intervallate da video proiezioni che consentono di capire l'arte di Ciusa e il suo mondo. La struttura a monotorre è stata costruita con rocce granitiche affioranti dal terreno e da blocchi di granito lavorati in modo rozzo.

All'interno sono presenti due nicchie contrapposte e una di queste è stata ricavata dalla roccia. Una volta entrati all'interno del complesso è possibile ammirare numerosi circoli megalitici a cui seguono diversi insediamenti nuragici alti fino a 10 metri.

Sono ben visibili anche le grandi capanne con all'interno un grande focolare ed alcune tombe. Nel complesso questo sito consente ai visitatori di avere una visione d'insieme della storia sarda che va dal megalitismo prenuragico fino all'età romana passando per la il periodo nuragico.

Il villaggio di Tiscali sorge sulle pareti di dolina e non è visibile fino a quando non si raggiunge l'interno della cavità. Il sito abitato in età prenuragica è formato da due agglomerati di capanne di forma circolare o ovale che risalgono al XV e VIII secolo A.

A 10 minuti di auto da Nuoro si trova il bellissimo borgo di Lollove, un villaggio medievale rimasto quasi deserto. La maggior parte delle abitazioni sono in rovina e solo poche sono rimaste intatte, ma passeggiare tra i vicoli il bere fermato che fare di sera acciottolato e le case in pietra vi farà tornare indietro nel tempo. Secondo una leggenda raccontata dagli anziani del paese, una o più penitenti dell'antico monastero di via Bixio, vennero accusate di aver avuto rapporti carnali con i il bere fermato che fare di sera locali.

Prima di abbandonare il il bere fermato che fare di sera scagliarono una maledizione contro il villaggio: " Lollove sarai come l'acqua del mare, non crescerai né mostrerai di crescere mai ". La chiesa è stata costruita totalmente in pietra rosa, ha uno stile molto semplice che riprende le tradizioni sarde. L'interno è formato da un'unica navata dove è conservata una copia dell'Opera Madre dell'Ucciso, realizzata da Francesco Ciusa. Il capoluogo sardo, per chi non ha molto tempo a disposizione, si presta per una visita giornaliera.

Ovviamente senza dimenticare qualche sosta enogastronomica e un po' di shopping. Mattina : per la vostra mattinata a Nuoro vi suggeriamo una buona e abbondante colazione al Bar Tredicizerouno che si trova lungo la strada per raggiungere la vostra prima destinazione, il nuraghe Tanca Manna.

Dopo esservi caricati con un caffè prendete l'auto, seguite le indicazioni e in 17 minuti raggiungerete questo complesso che domina la città. La visita non richiede più di 30 minuti pertanto da qui riprendete la macchina e dirigetevi al Monte Ortobene che dista 30 minuti 16 Km.

Lasciate l'auto nei parcheggi appositi e ammirate il Cuccuru Nigheddu dove si trova la statua del Redentore e il paesaggio che si apre sul Gennargentu e sul Golfo di Orosei. Risalite in macchina e in 10 minuti arrivate alla Chiesa della Solitudine che conserva le spoglie di Grazia Deledda.

Da qui raggiungete il il bere fermato che fare di sera Ristorante Il Rifugio per una pausa rifocillante. Calcolate circa 3 ore e 30 per visitare sia il nuraghe che il Monte Ortobene. Pomeriggio : Dopo aver pranzato al Ristorante Il Rifugio e aver assaggiato alcune prelibatezze della cucina sarda e nuorese dedicate il pomeriggio alla visita di questa bellissima città. Raggiungete subito la vicina Piazza di Santa Maria della Nevea 3 minuti a piedi dal ristorante, dove si trova la bella Cattedrale omonima.

In 5 minuti poi arrivate nel quartiere Santu Predu dove si trova il Museo Deleddiano che merita sicuramente una visita. Nelle vicinanze c'è anche la piazzetta Salvatore Satta con delle belle sculture in granito e palazzi bianchi e luminosi. Da qui vi consigliamo di raggiungere il Museo Man per conoscere l'arte contemporanea sarda tempo di visita circa 1 ora. Se dopo la cultura avete voglia di fare un po' di shopping imboccate Via Luciano Manara e sbucate in Corso Garibaldi dove si trovano molte botteghe artigiane di Nuoro.

Il bere fermato che fare di sera trovare oggetti in legno di piccole e grandi dimensioni, tappeti fatti a mano, tessuti ricamati e gioielli in argento. Se vi rimane ancora un po' di tempo terminate il giro della città con la visita del santuario e della Chiesetta della Madonna delle Grazie con il campanile a vela e il rosone in granito rosa che si trovano a metri dalla via dello shopping.

Sera : per concludere la vostra giornata a Nuoro, siccome sarete sicuramente affamati, vi consigliamo di assaggiare i tanti piatti tipici sardi cucinati alla Trattoria Ristorante S'Hostera Nugoresa un locale nel pieno centro di Nuoro. Se poi volete bere ancora qualcosa andate da Franklin Wine Bar Enoteca per bere un buon bicchiere di cannonau. Mostra Mappa.

Nuoro, a differenza di altre città sarde, non è propriamente famosa il bere fermato che fare di sera la vita notturna. Tuttavia per chi vuole tirare tardi o bere qualcosa dopo cena nel centro storico di Nuoro ci sono alcuni locali e pub ideali per trascorrere la serata.

Le zone con una maggiore concentrazione di birrerie e bar è Piazza Satta e la parte ovest della città raggiungibile con la propria auto. Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.

Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti. Accetto termini e condizioni e l'informativa sulla privacy i Ok, potete inviarmi aggiornamenti e comunicazioni. Travel è esperienze, guide, informazioni e curiosità legate ai viaggi. E' più di un progetto: è un'ambizione, è un traguardo, un'avventura. La tua avventura, il tuo modo di viaggiare, il tuo modo di vivere il mondo. Libero, personale, da disegnare il bere fermato che fare di sera colorare con le tue emozioni.

Travel è un prodotto di proprietà Emade Srl - P. IVA Disclaimer - Privacy - Termini Condizioni. Accedi Registrati.

Destinazioni Europa Italia Sardegna Nuoro: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera. Nuoro: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera. Nascondi Indice 10 cose da vedere a Nuoro in un Weekend Cosa vedere a Nuoro in un giorno: itinerario consigliato Dove mangiare a Nuoro: i migliori ristoranti Il bere fermato che fare di sera fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Nuoro Organizza il tuo soggiorno a Nuoro: info e consigli utili Commenti degli utenti.

In alternativa il bus numero 8 collega il capolinea di Viale Manzoni con il Monte 40 minuti circafacendo diverse fermate - Ottieni indicazioni Orari : sempre accessibile Costo biglietto : gratis 2 - Museo etnografico Questo Museo, uno dei più grandi della Sardegna nel suo generevenne costruito tra gli anni cinquanta e sessanta sul Colle di Sant'Onofrio.

Come il bere fermato che fare di sera : Il Museo etnografico si trova in Via A. Ingresso gratuito ogni prima domenica del mese e per gli under 18 4 - Museo Deleddiano Nuoro, ha voluto rendere omaggio alla scrittrice Grazia Deledda, premio Nobel per la letteratura nelcon un museo a lei dedicato.

Come arrivare : il Duomo si trova in Piazza S. Maria della Neve, nel centro di Nuoro e si raggiunge in 12 minuti a piedi - Ottieni indicazioni Orari : la Cattedrale è aperta tutti i giorni dalle alle Costo biglietto : gratis 7 - Piazza San Sebastiano Satta Nel centro storico della città si trova la piazza principale il bere fermato che fare di sera al celebre poeta nuorese Sebastiano Satta. Come arrivare : Piazza Satta si trova fra il quartiere storico di Santu Pedru e l'area ottocentesca verso i Giardini e la Cattedrale di Santa Maria della Neve, raggiungibile a piedi in appena 11 minuti - Ottieni indicazioni Orari : sempre accessibile Costo biglietto : gratis 8 - Museo Ciusa Questo Museo è dedicato a Francesco Ciusagrande artista vissuto dal al a Nuoro, considerato l' iniziatore della scultura moderna sarda.

Come arrivare : per raggiungere il Nuraghe Tanca Manna in auto è necessario dirigersi verso il sud della città in Via Martiri della Libertà 2 Km circa dal centro, 6 minuti circa. Come arrivare : Il villaggio si raggiunge solo in auto e per poi proseguire a piedi. Partendo da Nuoro bisogna seguire le indicazioni per Oliena, arrivare a su Golugone e dopo 8 Km di strada sterrata lasciare la macchina, da qui si prosegue a piedi affrontando un trekking di 3 ore abbondanti tra andata e ritorno.

Come arrivare : la chiesa si il bere fermato che fare di sera nel quartiere Santu Pedru in Piazza Satta e si raggiunge a piedi o con la linea 01D del bus cittadino - Ottieni indicazioni Orari : aperta tutti i giorni dalle alle Costo biglietto : gratis Cosa vedere a Nuoro in un giorno: itinerario consigliato Il capoluogo sardo, per chi non ha molto tempo a disposizione, si presta per una visita giornaliera.

Itinerario di un giorno in sintesi Mostra Mappa Colazione presso Bar Tredicizerouno - Ottieni indicazioni Nuraghe Tanca Manna - orario: sempre accessibile - costo biglietto: gratis Monte Ortobene - orari: consultare il sito ufficiale dell' Atp di Nuoro Chiesa della Solitudine - il bere fermato che fare di sera dalle alle - costo biglietto: gratis Pranzo presso Ristorante Il Rifugio - Ottieni indicazioni Piazza Santa Maria della Neve - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis Cattedrale - orario: tutti i giorni dalle alle - costo biglietto: gratis Museo Deleddiano - orario: dal 1 ottobre al 15 marzo apertura dalle alle e dalle Tra le specialità tartare di tonno, involtini di pesce spada, animelle di agnello con funghi, spaghetti all'astice e zuppa di fregola sarda.

Indirizzo: Via S. Come muoversi : Il modo migliore per visitare il il bere fermato che fare di sera della città è a piedi.

Infine, nel caso non voleste proprio prendere una macchina, ci sono alcuni autobus che collegano Nuoro con le località più turistiche. Dove parcheggiare : il parcheggio più comodo per mettere l'auto a Nuoro e poi spostarsi a piedi è quello che si trova in Piazza Vittorio Emanuele Ottieni indicazioni. Questa autorimessa incustodita ha più di posti sotterranei a cui poter accedere dalle alle e un'area esterna sempre aperta.

Con l'auto poi potrete raggiungere anche le bellissime spiagge di Orosei distante da Nuoro 46 Km, circa 40 minuti di macchinaPosada a 50 Km dal capoluogo sardo, 45 minuti di autola più lontana Capo Comino a 65 Km da Nuoro, 1 ora circa di macchina e Cascate di Mularza Noa a 46 Km da Nuoro, 47 minuti circa di macchina. Infine, se non soffrite il mal di mare e la stagione lo consente il suggerimento è quello di organizzare delle escursioni in barca a Cala Goloritze, Cala Sisine e Cala Luna.

Hai trovato qualcosa che non va? Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti Segnalacelo. Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su: facebook Tweet Whatsapp Mail. Di Biancamaria Fracas. Accedi con l'email Nome o nickname E-mail Password Accetto termini e condizioni e l'informativa sulla privacy i Ok, potete inviarmi aggiornamenti e comunicazioni.

Copyright © All Rights Reserved. 2018
Proudly powered by WordPress | Theme: BetterHealth by CanyonThemes.