Smetterò di bere quadri

Vacca-Un Altro Bicchiere RMX (testo)

Ragione di drinkings difficili alcolici

Posta un commento. Ho in casa una copia delle Lettere a Theo edito nel da Ugo Guanda. Il libro, curato da Massimo Cescon, inizia con un saggio introduttivo di Karl Jasper, testo apparso per la prima volta nel volume Strindberg und Van Goghedito nel Il mattino seguente giungono da Parigi e da altre località otto amici, tra i quali Dries Bonger, Lucien Pissarro il figlio del pittoreBernard e papà Tanguy, che ricoprono con i suoi quadri la stanza in cui è stata posta la salma.

Il dottor Gachet porta un grosso mazzo di girasoli. Il 30, sotto un sole implacabile, si svolgono i funerali, Smetterò di bere quadri qualche difficoltà dovuta al fatto che il prete cattolico di Auvers si rifiuta di benedire la salma e di fornire il carro funebre perché il pittore è un suicida. Il carro viene messo a disposizione da un Smetterò di bere quadri vicino. Poiché le sue condizioni sembrano migliorate, la moglie lo riporta in Olanda, ma in seguito a nuove crisi muore in una clinica di Utrecht il 25 gennaiodopo aver trascorso le ultime settimane in uno stato di assoluta apatia.

Le spoglie di Theo, già deposte a Utrecht, vengono inumate a Auvers, accanto a quelle di Vincent. Van Gogh. Quello di Van Gogh nato nel non è un carattere comune. Molti - non tutti - trovano che è difficile vivere con lui.

Smetterò di bere quadri ha fortuna con la gente. Molto religioso fin dalla giovinezza, fino alla fine fu sostenuto da una fede che niente doveva alla chiesa o ai dogmi. Anche come insegnante in Inghilterra fallisce; gli vengono chieste anche qui cose in fondo estranee alla professione pedagogica.

Non ha maggiore fortuna nemmeno nella teologia, perché Smetterò di bere quadri studi accademici lo allontanano dalla sua vocazione, che è quella di diffondere il Vangelo tra gli uomini. A quel tempo aveva 26 anni. Il fratello provvederà, fino alla fine, alla sua sopravvivenza materiale. Questo legame, fatto di profonda comprensione e di amore generoso, è uno degli elementi essenziali della vita affettiva di Van Gogh.

Passando in rassegna le lettere di Van Gogh alla ricerca dei primi segni della malattia, troveremo Smetterò di bere quadri dal dicembre in poi parla incessantemente di disturbi fisici dovuti certamente al fatto che per lunghi periodi impiegava i suoi pochi soldi per comprare tele e colori, mangiava raramente cibi caldi, si nutriva di solo pane e fumava molto per ingannare la fame.

Riflette sulla propria costituzione e si rallegra quando un medico lo prende per un fabbro. Migliora, poi ci sono ricadute, e negli anni parigini, dal fino alla primavera delpare che il suo stato sia rimasto precario. Dopo che ho smesso di bere, dopo che ho smesso di fumare, ho cominciato a riflettere invece di cercare di non pensare. Dio mio, che malinconia e che abbattimento! Insomma sono nuovamente ridotto quasi al caso di follia di Hugo van der Goes nel quadro di Emile Wauters.

La condotta a Parigi non è nota, perché non abbiamo lettere di questo periodo. Verso la fine del suo soggiorno a Smetterò di bere quadri, nonostante la convivenza col fratello gli Smetterò di bere quadri migliori condizioni di vita, i suoi malesseri, che tenta di placare con fumo Smetterò di bere quadri alcool, si aggravano in maniera tanto evidente, quanto lo sarà il successivo miglioramento.

Mi sembra infatti verosimile che il processo morboso abbia avuto inizio intorno alla fine delo al principio dele comunque nella primavera del si era certamente già avviato. Ma in questo sodalizio vi era, da parte di Van Gogh, una certa agitazione.

Anche Gauguin scrive in questo senso al fratello di Van Gogh, ma si riconciliano e Gauguin resta. Se ne va bruscamente quando Van Gogh sprofonda nella prima crisi, la vigilia di Natale del Lo sorpresi, alcune sere, in piedi vicino al mio letto Quella sera andammo al caffè.

Ma da questo momento, attacchi simili si ripeteranno con regolarità, e tranne qualche intervallo di lucidità, non tornerà più quello di una volta. Il tentativo di fondare un laboratorio, una comunità di artisti, intrapreso prima della crisi, era completamente fallito. Credo sia stata questa la causa che mi ha Smetterò di bere quadri gridare tanto durante la crisi, perché volevo difendermi e non ci riuscivo.

Questa nuova crisi mi ha preso quando ero nei campi e mentre stavo dipingendo in una giornata ventosa. Prima delle angosce morali senza nome, poi quei momenti in cui il velo del tempo e la fatalità delle circostanze sembravano socchiudersi per lo spazio di un attimo. Fra gli attacchi più violenti e quelli molto più lievi si possono discernere intervalli quasi regolari; Van Gogh fa spesso brevi osservazioni a proposito di questi periodi. Il suo stato psichico è variabile. Non ricorda volentieri i suoi momenti di crisi.

Questo stato variabile, interrotto da crisi, durava dal dicembre del Dal maggio in poi visse in libertà, sotto la guida amichevole del dottor Gachet, a Auvers-sur-Oise, vicino a Parigi.

Non disse nulla circa i motivi del suicidio. Vi si esprimeva con una solennità che non gli Smetterò di bere quadri abituale. Mio caro fratello. Spero che avrai trovato quei signori ben disposti nei tuoi riguardi.

In fede mia, prima che ci sia la possibilità di chiacchierare di affari a mente più serena passerà molto tempo. Gli altri pittori, checché ne pensino, si tengono istintivamente lontani dalle discussioni sul commercio attuale. E poi è vero, noi possiamo far parlare solo i nostri quadri. Perché siamo a questo punto, e questo è tutto o per lo meno la cosa principale che io possa dirti in un momento di crisi relativa.

In un momento in cui le cose fra i mercanti di quadri di artisti morti e di artisti vivi sono molto tese. Ebbene, nel mio lavoro ci rischio la vita e la mia ragione vi si è consumata per metà - e va bene - ma tu non sei fra i mercanti di uomini, per quanto ne sappia, e puoi prendere la tua decisione, mi sembra, comportandoti realmente con umanità. Ma che cosa Smetterò di bere quadri mai? Nessun commento:. Post Smetterò di bere quadri recente Post più vecchio Home page.

Iscriviti a: Commenti sul post Atom.

Copyright © All Rights Reserved. 2018
Proudly powered by WordPress | Theme: BetterHealth by CanyonThemes.