La codificazione da dipendenza alcolica di esso 25

Non bevo più - La mia esperienza con l'alcol

Come bere lancerò linsonnia comincia

Frequenza, incidenza: a livello mondiale i carcinomi della cavità orale insieme a quelli del faringe si trovano al quarto posto nei maschi e allottavo nelle femmine quanto a Frequenza. Suddivisione per età e sesso: picco di frequenza alla 6a decade di vita, in aumento anche in pazienti più giovani. Possibile comparsa familiare. Attenzione: la lingua possiede un sistema di deflusso linfatico crociato, quindi anche in caso di tumore a localizzazione strettamente monolaterale il territorio di drenaggio linfatico la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 lato controlaterale deve essere valutato attentamente ed eventualmente tenuto in considerazione nella pianificazione terapeutica!

Esame ecografico: collo, pavimento orale, eventualmente lingua metastasi regionali, estensione tumorale. Panendoscopia: esclusione di un secondo tumore sincrono. Consulto interdisciplinare: internista stadiazione tumorale, ad es. TC torace, ecografia addominale. Benché la prognosi dei tumori voluminosi della lingua mobile si confonde con quella dei tumori della base, abbiamo conservato la distinzione classica fra i tumori della parte mobile della lingua e i tumori della base poiché la prognosi e il trattamento delle forme non avanzate restano differenti.

Abbiamo aggiunto un terzo capitolo per i tumori avanzati che interessano l'organo della lingua, parzialmente o totalmente. Nel capitolo delle indicazioni terapeutiche, rispettando lo spirito dell'Encyclopédie médico-chirurgicale, abbiamo presentato un riflesso sintetico delle varie tendenze che esistono attualmente nel trattamento dei tumori della lingua. Cenni di embriologia. Embriologicamente, la porzione mobile e la base della lingua hanno un'origine branchiale diversa che si organizza verso il secondo mese.

La lingua mobile, di origine ectoblastica, origina dall'unione delle due gemme laterali. La mucosa della base è endoblastica, e raggiunge le due gemme anteriori.

L'apporto muscolare ipobranchiale è più tardivo. Le tonsille linguali hanno la stessa origine, probabilmente timica, degli altri elementi dell'anello la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 Waldeyer. La lingua, sostenuta da un sottile scheletro osteomembranoso, dall'osso ioide, dalla membrana ipoglossa e dal setto linguale, è una massa muscolare costituita da muscoli striati con un orientamento essenzialmente anteroposteriore.

È ricoperta da una mucosa malpighiana spessa e aderente, ricoperta dalle papille linguali sulla sua faccia dorsale. La mucosa della faccia ventrale è sottile e liscia.

All'interno della mucosa malpighiana devono essere citate due strutture che possono essere all'origine dei tumori differenziati: ghiandole sieromucose radicate nel muscolo e, a livello della base, alcune insule linfatiche sottoepiteliali, la tonsilla linguale. Vasi linfatici della lingua.

I vasi linfatici della lingua mobile hanno una destinazione bipartita:. I vasi linfatici della base drenano nei gangli sottodigastrici e retroangolomascellari della catena giugulare interna. Contrapposizione anatomoclinica tra la lingua mobile e la base della lingua.

In Francia solitamente si distinguono i tumori della lingua mobile, tumori della la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 orale, dai tumori della base, tumori dell'orofaringe.

I tumori della base della lingua spesso divenuti regionali, hanno una prognosi peggiore. Le modalità terapeutiche sono poco precise e il recupero chirurgico è la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 da prevedere. Infine, questa distinzione ha un valore didattico. Fatta quest'importante osservazione, conserveremo per comodità di esposizione la distinzione tra porzione mobile e base della la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25.

Carcinomi epidermoidali. Essi possiedono le stesse caratteristiche epidemiologiche la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 eziologiche dei carcinomi epidermoidali della cavità orale e dell'orofaringe. Essi sono due volte più frequenti dei tumori del labbro inferiore e del pavimento buccale.

Secondo i registri dipartimentali presenti in Francia, l'incidenza annuale è di 1. L'età media è di 55 anni nell'uomo e di 60 anni nella donna. I la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 osservati prima dei 30 anni non sono rari e sarebbero allora più frequenti nella donna. Fattori di rischio. I due fattori predisponenti più conosciuti sono il fumo e l'alcol. Le neoplasie della lingua sono nella maggior parte dei casi dei carcinomi epidermoidali più o meno differenziati, con o senza maturazione cheratosica.

Si tratta principalmente:. Le lesioni pre-epiteliomatose pongono problemi differenti. Ripartizione topografica. I tumori della porzione mobile della lingua si riscontrano davanti al V linguale e corrispondono ai la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 terzi anteriori dell'organo, interessando i margini, il dorso e la faccia ventrale. I tumori della base della lingua interessano il terzo posteriore della lingua, dietro al V linguale.

In Francia, la zona di giunzione linguale, definita come la regione di inserzione linguale del pilastro anteriore dell'amigdala, è considerata nella propria singolarità a causa dei problemi evolutivi e terapeutici particolari che essa pone.

In alcuni casi, l'invasione tumorale massiva della porzione mobile della lingua o di tutta la lingua non permette di individuare con certezza un punto di partenza preciso del tumore. Questa classificazione, basata unicamente sulle dimensioni con il più alto valore di diametro tumorale, non è esente da critiche. L'estensione linfonodale cervicale è codificata in modo identico dalle due associazioni dal 1 Gennaio La codificazione classica raccomandata dall'UICC che prende in considerazione contemporaneamente la mono- o la bilateralità e la nozione clinica, imprecisa e soggettiva, di mobilità o di fissità, è sostituita da quella dell'AJC, basata sulle dimensioni e sul numero dei linfonodi clinicamente invasi.

A queste nozioni semplicemente descrittive, alcuni Autori associano dati più dinamici che affinano la qualità prognostica media delle classificazioni tradizionali. Sono per esempio:. Esame obiettivo.

Esso comporta inizialmente l'ispezione e la palpazione della cavità orale e dell'orofaringe. Sono necessari due abbassalingua, l'uno spinge la guancia, l'altro la lingua, allontanandola dal pavimento e scoprendo la zona di giunzione.

La trazione della lingua permette un'esposizione migliore e la palpazione dei piccoli tumori dal margine libero. La palpazione permette solo alcune volte la diagnosi, evidenziando l'infiltrato periferico di una lesione ulcerosa o aggettante nascosta nel tessuto dell'amigdala linguale. La palpazione delle stazioni linfonodali riguarda tutte le catene cervicali. Saranno esaminate prevalentemente le regioni sottomentoniere, la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25, sottodigastriche e sopraomoioidee.

L'esame sarà ripetuto dopo trattamento con antibiotici e antiinfiammatori. La valutazione dell'estensione locoregionale sarà dettagliato per ciascuna delle due localizzazioni, porzione mobile e base della lingua. L'esame endoscopico, assolutamente necessario per la ricerca di una seconda localizzazione congiunta, è l'esame standard attualmente indicato durante l'esame di un cancro delle vie aerodigestive superiori. La radiografia polmonare è indispensabile per la ricerca di metastasi a distanza.

È interessante un'ecografia epatica sistematica, ma nella nostra esperienza è risultata poco valida, tenuto conto della rarità di una diffusione epatica al momento del primo bilancio clinico. Infine, la valutazione generale nutrizionale è comune per tutti i tumori: la presenza di una patologia cardiovascolare infarto recente o epatica cirrosi scompensatadi una insufficienza respiratoria maggiore, controindica un'anestesia generale.

È necessario anche valutare il grado di impregnazione alcolica, ricercare un tremore che implica la prevenzione di un delirium da temere nella fase postoperatoria immediata o durante la brachiterapia. Neoplasie della lingua mobile. Circostanze di scoperta. La latenza clinica, la frequente indolenza e la possibile negligenza di alcuni malati spiegano in alcuni casi il carattere frequentemente tardivo della diagnosi.

Nell'insieme, la facile accessibilità clinica della porzione mobile della lingua contrasta con l'intervallo osservato tra il primo sintomo, la data della diagnosi e le osservazioni effettuate al primo esame. Una regressione apparente ottenuta con la soppressione di una causa locale specifica traumatizzante o una remissione dell'infiltrazione legata alla prescrizione di antibiotici o addirittura di corticosteroidi, sono in grado di rassicurare a torto il paziente e ritardare ancora la diagnosi.

Descrizione della lesione. Le forme pure, vegetanti, ulcerate, o infiltranti, sono rare e la forma macroscopica più comune più dei due terzi dei casi è l'aspetto misto ulcerovegetante o ulceroinfiltrante. La palpazione digitale la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 la manovra principale che permette di valutare l'importanza dell'infiltrazione, elemento determinante per la scelta terapeutica e la valutazione della prognosi. Le condizioni dell'esame devono essere soddisfacenti e solo la neuroleptoanalgesia, o l'anestesia generale, permettendo la panendoscopia, autorizzeranno delle conclusioni attendibili.

Il grande asse del tumore è praticamente sempre anteroposteriore e la localizzazione essenzialmente marginale. La sede comune è marginale tre quarti dei casiil più delle volte a livello del terzo medio, più raramente del terzo posteriore, eccezionalmente del la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 anteriore o della punta. La sede molto posteriore, in particolare vicino al solco pelvilinguale, è talvolta difficile da diagnosticare. La localizzazione dorsale mediana è più rara.

La loro individuazione richiede una ripartizione tumorale quasi simmetrica rispetto all'inserzione linguale del pilastro anteriore. Valutazione dell'estensione tumorale. Comprende la delimitazione precisa delle alterazioni mucose superficiali e deve prendere in considerazione tutte le modificazioni displasiche spesso presenti nella periferia del tumore. La gravità dell'infiltrazione in profondità è valutata con la palpazione endorale, l'esame bimanuale e l'esplorazione della fascia muscolare sottomentale.

La diffusione del tumore avviene preferenzialmente in senso anteroposteriore, ma anche nello spessore della massa muscolare linguale. Le tre dimensioni del tumore sono valutate con l'ispezione e con la palpazione. Il pavimento orale anteriore e laterale, la mucosa di riflessione che riveste la porzione interna della mandibola, la gengiva inferiore, la base della lingua e gli elementi del loggia tonsillare sono esaminati in un secondo tempo. Estensione linfonodale. Essa è ricercata in modo sistematico a livello dei cinque gruppi linfonodali del collo di entrambi i lati.

La frequenza dell'invasione clinica del collo varia con l'estensione del tumore primario. Il gruppo più frequentemente interessato è quello sottodigastrico, con una frequenza di invasione tre volte maggiore di quello sottomascellare. Più il tumore è anteriore, più la lesione rischia di essere bilaterale e più l'invasione del gruppo sopraomoioideo è frequente, anche in assenza di un'invasione superiore. Diagnosi differenziale. Oltre alle lesioni benigne evidenti presenti dall'infanzia angioma, linfangiomail controllo istologico di qualsiasi anomalia linguale permette sia di confermare il sospetto clinico di benignità papilloma, ernia jugale, glossite, ulcerazione trofica o traumaticasia di riconoscere le lesioni rare:.

Si tratta di la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 che utilizza corpi radioattivi in sorgenti sigillate. È ancora ampiamente impiegato fuori dalla Francia. Il suo interesse è il suo lungo periodo, o emivita 1. Tuttavia, il materiale deve essere regolarmente controllato: a livello delle saldature, possono esserci la codificazione da dipendenza alcolica di esso 25 perdite di radon, gas eminentemente tossico.

L'elevata energia dei fotoni energia media di 1,4 MeV rende impossibile una radioprotezione efficace con schermo piombato. Il radio è utilizzato sotto forma di aghi rigidi, relativamente voluminosi diversi millimetri di spessore. Il corpo radioattivo non è ripartito in tutta la lunghezza dell'ago.

Copyright © All Rights Reserved. 2018
Proudly powered by WordPress | Theme: BetterHealth by CanyonThemes.